Autorizzazione all'uso dei cookie

Tu sei qui

Inizio delle lezioni e misure per prevenire e mitigare il rischio di contagio da SARS-CoV-2

Circolare N°: 
37
Data di emissione: 
11/09/2020
È richiesta una dichiarazione di presa visione da parte del personale scolastico

Roma, 11/09/2020

-Docenti primaria
 -Docenti secondaria
-Segreteria
-CS
-Tutto il personale
- Genitori

 

Oggetto: Inizio delle lezioni e misure per prevenire e mitigare il rischio di contagio da SARS-CoV-2

In considerazione della ripresa in presenza delle attività didattiche, con la presente comunicazione si intendono fornire ulteriori indicazioni ed informazioni - sia di tipo organizzativo sia di protezione, rivolte a tutta la Comunità scolastica, che integrano quanto già rappresentato il 5 agosto u.s. con la comunicazione pubblicata sul Sito web dell’Istituto.

L’organizzazione della Scuola persegue l’obiettivo di garantire lo svolgimento delle attività didattiche, nel rispetto delle misure di contenimento e prevenzione a cui la Scuola deve attenersi, con le risorse disponibili al momento.

ACCOGLIENZA

Nei primi giorni di settembre, come già avvenuto negli anni precedenti, e come comunicato tramite le circolari già pubblicate sul Sito web della Scuola, le lezioni si svolgeranno secondo un orario provvisorio che, se pur dipeso da cause di forza maggiore, costituirà l’occasione per realizzare un progetto di accoglienza, che ora dovrà necessariamente essere finalizzato anche all’interiorizzazione delle nuove regole di comportamento all’interno della scuola.

I docenti della prima ora di lezione, invece di attendere gli alunni in aula, 5 minuti prima dell’inizio dell’ora, come di consueto, li aspetteranno nel cortile, 5 minuti prima dell’orario previsto per l’ingresso della classe, rendendosi visibili attraverso un cartello con l’indicazione della classe e della sezione, e accompagneranno gli alunni, insegnando loro il percorso da seguire ed il rispetto delle principali regole:

Indossare la mascherina coprendo naso e bocca;

Igienizzare le mani prima di entrare in classe;

Mantenere la destra camminando lungo i percorsi;

Non attardarsi;

Non fermarsi;

Camminare in modo ordinato, senza correre.

Tali attività di formazione sulle nuove regole di accesso, di uscita e di spostamento all’interno della Scuola, nonché sulle regole di igiene a cui tutti devono attenersi, rientrano, a tutti gli effetti, nelle attività previste dall’Educazione Civica, insegnamento obbligatorio e trasversale a tutte le discipline.

ORGANIZZAZIONE DELLE CLASSI

Tutte le classi saranno accolte nei locali dell’Istituto e nei plessi scelti dalle Famiglie all’atto dell’iscrizione. I banchi monoposto, richiesti per tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo al fine di poter garantire il distanziamento di un metro tra gli alunni nelle aule, non sono stati ancora consegnati, pertanto tutti gli alunni dovranno indossare la mascherina chirurgica durante l’intero orario scolastico. Saranno comunque effettuate delle pause e delle uscite nei cortili scolastici.

Nella maggior parte dei casi, le classi già costituite negli anni precedenti, possono essere accolte nella stessa aula, ad eccezione delle seguenti classi, per cui si è proceduto alla rimodulazione in gruppi di apprendimento:

Scuola Primaria Ada Negri: tutte le classi quarte a tempo pieno e le classi quinte a tempo pieno, eccetto la classe quinta sez. B;

Scuola Primaria Villa Lazzaroni: tutte le classi quarte.

Per queste classi, la Scuola ha progettato un’organizzazione didattica basata sulla metodologia delle “classi aperte”, rimodulando le classi in gruppi di apprendimento: un gruppo di alunni di ogni classe, per 15 giorni, costituirà un ulteriore gruppo, che svolgerà le attività didattiche progettate da tutti i Docenti congiuntamente. I gruppi, definiti dai docenti che conoscono gli alunni, sono costituiti in modo eterogeneo per livelli di competenze e tengono conto delle relazioni tra i bambini e del loro stile di apprendimento.

Tutte le classi, compresi i nuovi gruppi di apprendimento costituiti, svolgeranno le stesse attività didattiche, secondo una progettazione didattica svolta dai Docenti in modo coordinato e condiviso.

Il primo giorno di lezione, nel cortile, i Docenti accoglieranno le classi coinvolte come costituite negli anni precedenti, ed accompagneranno i bambini verso la conoscenza di questa nuova organizzazione in forma ludica ed educativa.

Quanto prima sarà anche organizzata un’assemblea di classe con i Genitori delle classi coinvolte, in videoconferenza.

In base alla capienza delle aule, le classi prime dei due ordini di scuola sono state costituite con un numero ridotto di alunni, che costituisce un vantaggio per la realizzazione delle attività didattiche e la individualizzazione dei percorsi formativi.

Per la Scuola secondaria di primo grado, tutte le richieste formulate dalle famiglie in riferimento alla seconda lingua straniera (francese o spagnolo) sono state accolte.

SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Dal primo giorno di lezione sarà garantito il servizio di ristorazione scolastica.

Nel plesso Ada Negri, poiché il refettorio, pur effettuando più turni, non può accogliere tutti gli alunni, ad alcune classi il pasto sarà fornito tramite lunch box, da consumare nelle aule, che saranno igienizzate prima e dopo il pranzo e in cui dovrà essere garantita una costante areazione.

UTILIZZO DEI SERVIZI IGIENICI

Il numero massimo di accessi contemporaneo ai locali destinati ai servizi igienici è pari al numero di wc utilizzabili. Ne consegue che gli studenti non utilizzeranno i servizi igienici prevalentemente nel momento della ricreazione, ma secondo necessità. Docenti e collaboratori scolastici coadiuveranno gli studenti affinché l’utilizzo avvenga in modo contingentato ed ordinato.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (DPI)

Le mascherine e gli altri dispositivi di protezione individuale per il personale docente e ATA, come ad esempio le visiere e i guanti, verranno forniti dalla Scuola, che ha già provveduto all’acquisizione di parte dei dispositivi necessari. Tali dispositivi saranno distribuiti ai plessi dai collaboratori scolastici, in raccordo con l’assistente amministrativo al settore contabilità della segreteria, coadiuvato dai coordinatori di plesso.

Il personale scolastico deve segnalare ogni necessità riferita ai DPI.

Il Commissario straordinario per l’emergenza sta curando la fornitura di mascherine chirurgiche alle scuole per il personale scolastico e per gli studenti. Tali dispositivi saranno consegnati, con le medesime modalità, a tutti gli alunni durante l’orario scolastico, ogni qualvolta saranno disponibili.

Si invitano le Famiglie a dotare i propri figli di una bustina chiudibile, con su riportato nome e cognome dell’alunno, dove saranno riposte le mascherine che la Scuola distribuirà agli studenti.

Per la dismissione dei DPI non più utilizzabili, in tutti i plessi saranno presenti appositi contenitori per lo smaltimento.

MISURE DI PREVENZIONE RIGUARDANTI LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE

In tutti i locali scolastici deve essere garantita un’aerazione il più possibile costante e comunque frequente: almeno 10 minuti per ogni ora. Studenti e personale devono osservare una scrupolosa igiene delle mani, utilizzando i prodotti igienizzanti messi a disposizione dalla Scuola.

Si ricorda che in tutte le condizioni statiche o dinamiche in cui non è possibile osservare il distanziamento, alunni e personale scolastico devono indossare la mascherina chirurgica, anche durante gli ingressi e le uscite e nei cortili scolastici.

Purché resti all’interno della zona interattiva della cattedra (2,5 metri tra la parete di fondo e gli alunni della prima fila di banchi), delimitata tramite apposita segnaletica, il docente può non indossare la mascherina chirurgica.

Il personale può spostarsi dalla sua posizione fissa, muoversi tra i banchi e avvicinarsi agli allievi solo se indossa la mascherina chirurgica, così come gli allievi stessi.

Il personale disinfetta le mani con i prodotti messi a disposizione dalla Scuola prima di toccare le superfici e i materiali toccati da altri e subito dopo.

I Docenti vigileranno per assicurare che anche gli alunni disinfettino le mani prima di toccare le superfici e i materiali toccati da altri e subito dopo

Per evitare contatti tra giacche, cappotti, giubbini, ecc. ogni alunno dovrà inserire il proprio cappotto in una busta di dimensioni adeguate recante indicazione del proprio nome e cognome, avendo cura di chiudere bene i manici. La stessa verrà poi appesa agli attaccapanni senza contatti diretti tra indumenti di persone differenti.

Attività Motorie

Durante le attività di educazione fisica e di educazione motoria, gli alunni possono non indossare la mascherina chirurgica a condizione che le attività si svolgano garantendo un distanziamento interpersonale tra gli allievi di almeno 2 m ed altrettanto tra gli allievi e il docente. Nelle palestre è stata applicata la segnaletica per garantire il rispetto del distanziamento. Prima di andare in palestra gli alunni dovranno cambiare le scarpe ed indossare scarpe da ginnastica pulite. Il cambio sarà effettuato in aula.

Saranno comunque privilegiate le attività fisiche sportive individuali e all’aperto.

Non saranno effettuati giochi di squadra e gli sport di gruppo che implicano contatti tra gli alunni.

Le finestre delle palestre saranno sempre aperte per consentire l’aerazione continua dei locali.

Attività di musica

Le attività di musica saranno organizzate evitando lezioni di strumento a fiato e canto. I docenti forniranno tutte le indicazioni agli studenti.

Piani di recupero degli Apprendimenti

Il recupero delle carenze didattiche rilevate durante il periodo di sospensione delle attività in presenza e formalizzate nei documenti PAI e PIA, avrà inizio dal primo giorno di lezione, sia nella scuola primaria sia in quella secondaria di I grado, per consentire la realizzazione delle attività secondo le metodologie deliberate dal Collegio dei Docenti che prevedono l’apprendimento cooperativo e il tutoraggio tra pari.

Tale recupero proseguirà durante tutto il primo periodo didattico, anche, quando previsto, con interventi individualizzati in orario extrascolastico.

Didattica digitale integrata (DDI)

Qualora l’andamento epidemiologico dovesse configurare nuove situazioni emergenziali a livello nazionale o locale, sulla base di un tempestivo provvedimento normativo, potrebbe essere disposta nuovamente la sospensione della didattica in presenza e la ripresa dell’attività a distanza, attraverso la modalità di didattica digitale integrata.

Il nostro Istituto sta integrando il PTOF con il Piano scolastico per la Didattica digitale integrata, che tiene conto delle potenzialità digitali della comunità scolastica emerse nel corso della sospensione delle attività in presenza nel 2020. Saranno pertanto individuate le modalità per riprogettare l’attività didattica, con particolare riguardo alle necessità specifiche degli alunni con disabilità, con Disturbi Specifici dell’Apprendimento e con altri Bisogni Educativi Speciali.

Sarà inoltre effettuato un nuovo monitoraggio del fabbisogno di devices e connettività per individuare gli studenti meno abbienti, a cui la scuola, in caso di sospensione delle attività didattiche in presenza, fornirà i dispositivi necessari in comodato d’uso.

Ulteriori e più specifiche indicazioni sono contenute nel Regolamento di Istituto, che sarà a breve pubblicato.

Cercheremo sempre di migliorare l’organizzazione, anche con tutte le difficoltà del momento e che si presenteranno.

Sentitamente ringrazio tutta la Comunità scolastica per la collaborazione e la comprensione.

Il Dirigente scolastico
Rosanna Sapia

Sito personalizzato da Antonio Del Re su modello di Porte Aperte sul Web, (Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici).
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza CC BY-NC-SA 3.0 di Creative Commons.

Logo di Porte Aperte Sul Web Logo Drupal  Licenza Creative Commons